Cahiers Slaves – Rivista digitalizzata

Cahiers Slaves

Cahiers Slaves non è una rivista di storiografia in senso stretto, ma offre molti spunti di riflessione agli studiosi di storia interessanti alle vicende e alla conoscenza dell’Europa centro-orientale. Come si legge nella presentazione su Persée, i Cahiers Slaves,

Creati nel 1997 su iniziativa del professor Francis Conte dell’Università Parigi-Sorbona, testimoniano la volontà di ascoltare, dialogare e riflettere sull’Europa centrale e orientale. Nel contesto di studi regionali, l’accento viene posto su alcuni aspetti della civiltà russa (80%) – in particolare la cultura popolare e i suoi sistemi di rappresentazione. Più puntualmente, alcune questioni sono dedicate alla cultura ceca (15%) e ucraina (5%). Sono invitati a parlare giovani ricercatori francesi e stranieri e studiosi rinomati.

Invitati a convegni biennali, i partecipanti sono in grado di confrontarsi direttamente con i punti di vista e gli avanzamenti della ricerca, per poi affinare i loro articoli, tra cui sono selezionati quelli che costituiranno ogni numero della nostra rivista. Ha un approccio esclusivamente tematico.

Pubbicata inizialmente con cadenza annuale, poi semestrale e, dal 2013, nuovamente sotto forma di annale, nella rivista non mancano numeri tematici dedicati a tempi e/o aspetti di particolare rilevanza.

la disponibiità di Cahiers Slaves, permettono dunque una interazione e un confronto con le altre riviste che si occupano dell’area centro-orientale del continuente europeo consentendonci di allargare il nostro sguardo e la nostra comprensione.

Cahiers Slaves

Precedente Rivista digitalizzata - Didactica Historica Revue Successivo Progetto E. R. - Grande Guerra Emilia-Romagna. Tra orizzonte regionale e nazionale

Lascia un commento

*