Archivio Storico della Psicologia Italiana (ASPI)

Archivio Storico della Psicologia Italiana (ASPI)

Per gli studiosi di storia della medicina e in particolare per coloro che si occupano di storia della psicologia, della neuroogia e della psichiatria, è on line l’Archivio Storico della Psicologia Italiana (ASPI). Il sito ha sede presso il Dipartimento di Psicologia e conserva i propri archivi presso il Polo di Archivio storico (PAST) della Biblioteca di ateneo. Come si legge nella presentazione,

il Centro Aspi individua, raccoglie e mette a disposizione on-line gli archivi storici degli scienziati della mente (psicologi, psichiatri, neurologi, ecc.) attivi in Italia nell’Otto e nel Novecento.

Il portale web del centro di ricerca Aspi mette a disposizione online le fonti documentarie relative alla storia della psicologia italiana, oltre a ricostruire il periodo in cui la disciplina si è sviluppata in Italia attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti, corredate da apparati critici e schede di contestualizzazione storico-scientifica.

La struttura del portale, che si muove sulla interazione tra:  protagonisti della storia delle scienze della mente, percorsi scientifici tra le carte d’archivio e le gallerie fotografiche, luoghi di cura, centri di ricerca e associazioni scientifiche, la storia delle riviste di psicologia, gli strumenti scientifici.

consente una più facile esperienza di fruizione del portale non solo ad esperti della disciplina, ma anche a studenti e “curiosi” che possono così conoscere la storia delle scienze della mente, le biografie dei protagonisti, il contesto culturale in cui è stata prodotta la documentazione archivistica e comprendere come si svolge il lavoro dello storico e quali sono le fonti che utilizza.

Infatti, particolarmente interessanti e utili sono le schede biografiche e professionali dei medici (consultabili al link Protagonisti), le cui attività possono essere approfondite attraverso lo spoglio degli inventari. Inventari che si rivelano preziosi per chi fa attività di ricerca. Di diverso approccio, ma ugualmente utile è il link Percorsi, mentre quello Gallerie mette a disposizione belle collezioni di foto e disegni. Non mancano le News per conoscere più da vicino l’attività del contro di ricerca.

Vale la pena di spendere qualche parola sugli Archivi on line. Oltre ad essere introdotte da dettagliate schede di consultazione ed essere inventariati e catalogati perfettamente, la digitalizzazione di lettere “in entrata e in uscita”, per così dire, da e verso del medico che si è scelto di studiare, mette a disposizione fonti altrimenti difficilmente reperibili. Ci ritroviamo così ad usufruire di una messe di materiale davvero imponente. Inoltre, come spesso accade negli archivi personali, vi si trova raccolto materiale di diversa natura.

Insomma, il l’Archivio Storico della psicologia Italiana si impone senza dubbio come sito di riferimento e ottima guida per tutti gli interessati.

Archivio Storico della Psicologia Italiana

Precedente Biblioteca digitale - Fondazione Gramsci di Bologna Successivo Rivista digitalizzata - Didactica Historica Revue

Lascia un commento

*